martedì, Agosto 3, 2021

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: il proprietario tecnico iscritto all’albo può redigere direttamente le asseverazioni?

Da un n quesito posto all’Agenzie delle Entrate sul Bonus 110% Ristrutturazioni , da un tecnico ingegnere la stessa rispondeva al quesito con la risposta n° 198. Il quesito riguardava in particolare: a) l’uso promisquo di un immobile che seppur in categoria catastale A2, un vano dello stesso era utilizzato come studio professionale e pertanto il quesito riguardava di poter detrarre con il Superbonus 110% anche i lavori riguardanti tale vano; b) si chiedeva altresì se lo stesso come tecnico abilitato ed iscritto all’ordine poteva occuparsi in prima persona delle redazione delle asseverazioni e certificazioni previste per fruire dell’agevolazione in esame. Con la risposta n° 198 dell’Agenzie delle Entrate, è stato chiarito che per l’uso promisquo del fabbricato, “..nel caso prospettato, l’Istante, in presenza dei requisiti e delle condizioni normativamente previste, possa accedere al Superbonus in relazione ai prospettati interventi da realizzare sull’immobile ad uso promiscuo, limitatamente al 50 per cento delle spese effettivamente sostenute”. Per il secondo quesito “Con riguardo alla possibilità per l’Istante, ingegnere regolarmente iscritto al relativo Albo professionale, di sottoscrivere in proprio la progettazione esecutiva e la direzione dei lavori, le certificazioni e le attestazioni connesse con l’esecuzione dei lavori, fermo restando che trattasi di una questione che esula dalle competenze della Scrivente, per ciò che concerne gli interventi di efficientamento energetico si rinvia ai chiarimenti disponibili sul sito web dell’Enea” che recita “L’asseverazione e l’attestato di prestazione energetica possono essere redatti da un qualsiasi tecnico abilitato alla progettazione di edifici e impianti nell’ambito delle competenze ad esso attribuite dalla legislazione vigente (cfr. DPR 75/2013) e iscritto allo specifico Ordine o Collegio professionale” mentre “Riguardo al principio di estraneità ai lavori, l’obbligo sussiste solo per il tecnico che redige l’A.P.E., in accordo col medesimo DPR 75/2013” confermando che “In particolare, il decreto interministeriale 6 agosto 2020, contenente i requisiti Pagina 7 di 8 tecnici per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici (cd. ecobonus), non preclude al direttore dei lavori o al progettista la possibilità di firmare gli attestati di prestazione energetica (APE) cd. convenzionali per l’accesso alle detrazioni fiscali del Superbonus, finalizzati soltanto a dimostrare che l’edificio considerato nella sua interezza consegua, dopo gli interventi, il miglioramento di due classi energetiche. Resta inteso che, per la redazione degli APE di cui all’articolo 6 del d.lgs. 19 agosto 2005, n. 192, trovano applicazione i requisiti di indipendenza e imparzialità dei soggetti abilitati alla certificazione energetica degli edifici, di cui all’articolo 3 del d.P.R. 16 aprile 2013, n. 75”. Leggi anche: BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: come vanno redatti gli stati di avanzamento? BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: l’elenco di tutte le spese detraibili oltre ai lavori BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: come redigere il computo metrico estimativo dell’intervento? BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: la Guida aggiornata dell’Agenzia delle Entrate BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: i documenti per avere il visto di conformità per l’accesso al sismabonus. BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: serve anche il visto di conformità? BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: quali sono le responsabilità per gli errori dell’asseveratore ? BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: la conformità edilizia è fondamentale per l’utilizzo dei bonus dell’ edilizia BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: le novità della Legge di Bilancio per i bonus dell’edilizia nel 2021 BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: quanto costa la cessione del credito? BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: la polizza assicurativa dei tecnici  

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here