domenica, Luglio 3, 2022

COME FARE PER: …. calcolare in modo pratico la compensazione dei prezzi in edilizia

compensazione dei prezzi in edilizia
compensazione dei prezzi in edilizia

Pubblichiamo una breve guida, con le modalità operative, ed esempi pratici, per il calcolo della compensazione dei prezzi in edilizia. Ricordiamo che le fonti normative, da cui abbiamo dedotto tale guida sono: il Decreto del Mims del 4.4.2022 “Rilevazione delle variazioni percentuali, in aumento o indiminuzione, superiori all’8 per cento, verificatesi nel secondo semestre dell’anno 2021, dei singoli prezzi dei materiali da costruzione più significativi” nel quale si prendono in considerazioni le variazione dei prezzi dell’anno 2021 rispetto al 2020, la circolare del Mims riportanti le “Modalità operative per il calcolo e il pagamento della compensazione dei prezzi dei materiali da costruzione più significativi ai sensi dell’articolo 1-septies del D.L. n. 73/2021, convertito con modificazioni dalla Legge n. 106/2021” oltre che quanto desunto dall’articolo 26 del Decreto Ucraina.
I principi fondamentali, di cui tener conto, nel calcolo delle compensazioni dei materiali, sono i seguenti:

  1. Al calcolo della compensazione, non va applicato il ribasso d’asta;
  2. Il calcolo della compensazione è indipendente da altre compensazioni calcolate;
  3. Al direttore dei lavori spetta accertare le quantità di ciascun materiale da costruzione, al quale applicare la compensazione mediante la variazione di prezzo unitario;
  4. Al responsabile del procedimento o al dirigente spetta approvare i conteggi e procurare i fondi per la liquidazione delle compensazioni;
  5. La compensazione dei materiali si effettua sia per i lavori a corpo che per i lavori a misura:;
  6. Le Regioni, entro il 31 luglio 2022, e solo per l’anno 2022, devono provvedere all’aggiornamento dei prezzari dei lavori;
  7. Se c’è inadempienza delle regioni, nell’ aggiornamento dei prezzari, gli stessi, sono aggiornati, entro i successivi quindici giorni, dalle sezioni territoriali del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilita’ Sostenibili;
  8. I prezzari aggiornati entro il 31 luglio 2022, cessano di avere la validita’ entro il 31 dicembre 2022;
  9. I prezzari aggiornati possono essere utilizzati, in taluni casi, anche fino al 31 marzo 2023;
  10. In alcuni casi si incrementano del 20 per cento, i prezzari regionali aggiornati alla data del 31 dicembre 2021;
  11. La compensazione dei prezzi, è calcolata applicando alle quantità dei singoli materiali impiegati nelle lavorazioni eseguite e contabilizzate, dal direttore dei lavori, per un lasso di tempo;
  12. Le variazioni, in aumento o in diminuzione, dei relativi prezzi, rilevate dai decreti e pubblicati in riferimento alla data dell’offerta, D.L. n. 73/2021, convertito con modificazioni dalla Legge n. 106/2021 se riferite all’anno 2021 (o ad altri anni precedenti);
    Per quanto riguarda le compensazioni, per l’anno 2022, facciamo degli esempi pratici e numerici tenendo conto che esistono due casi sostanziali : A) L’offerta per l’aggiudicazione dell’appalto è stata formulata nell’anno 2020; B) L’offerta per l’aggiudicazione dell’appalto è stata formulata prima dell’anno 2020.
    Esempio pratico con L’offerta per l’aggiudicazione dell’appalto formulata nell’anno 2020.
    Prendiamo un esempio, in cui l’offerta è stata effettuata nel 2020, i materiali sono stati contabilizzati nel 2021 e riguardano la fornitura e posa in opera “Tubazioni in acciaio elettrosaldate longitudinalmente” espresse con unità di misura in Kg.
    Dalla visione degli atti contabili si evince che tali tubazioni sono state contabilizzate nel 2021pari a 8.000 kg.
    Per la suddetta lavorazione, dal Decreto di rilevazione dei prezzi del 4.4.2022 del Mims si evince che il prezzo che nel 2020 era di Euro/kg 1,45 e che con variazione del prezzo nel 2021 del 61,19%. Per cui considerandio detta percentuale di incremento 61,19% depurandola dell’alea contrattuale dell’8% avremo un incremento del 53,19%
    Pertanto avremo che:
    Euro/kg 1,45 x 53,19% = Euro/kg 0,77
    La variazione intervenuta di Euro/kg 0,77 va applicata alle quantità kg 8.000.ed avremo
    Euro/kg 0,77 x kg 8.000 = Euro/kg 6.160,00
    Esempio pratico con L’offerta per l’aggiudicazione dell’appalto formulata nell’anno 2020.
    Prendiamo un esempio, in cui l’offerta è stata effettuata nel 2020, i materiali sono stati contabilizzati nel 2021 e riguardano la fornitura e posa in opera “Tubazioni in acciaio elettrosaldate longitudinalmente” espresse con unità di misura in Kg.
    Dalla visione degli atti contabili si evince che tali tubazioni sono state contabilizzate nel 2017 pari a 8.000 kg.
    Per la suddetta lavorazione, dal Decreto di rilevazione dei prezzi del 4.4.2022 del Mims si evince che il prezzo che nel 2017 era di Euro/kg 1,38 e che con variazione del prezzo nel 2021 del 68,94%. Per cui considerandi detta percentuale di incremento 68,94% depurandola dell’alea contrattuale del 10% avremo un incremento del 58,94%
    Pertanto avremo che:
    Euro/kg 1,38 x 58,94% = Euro/kg 0,81
    La variazione intervenuta di Euro/kg 0,81 va applicata alle quantità kg 8.000.ed avremo
    Euro/kg 0,81 x kg 8.000 = Euro/kg 6.480,00.

Leggi anche:

INCREMENTO DEI PREZZI DELL’EDILIZIA: in 10 punti l’applicazione della compensazione per le Imprese

INCREMENTO PREZZI DELL’EDILIZIA: come fare per calcolare la compensazione dei prezzi?

COME FARE PER ..: applicare la compensazione dei prezzi per il caro materiali per l’edilizia

INCREMENTO PREZZI DELL’EDILIZIA: come fa la Stazione Appaltante a rimborsare la compensazione dei prezzi?

INCREMENTO PREZZI DELL’EDILIZIA: come fare per richiedere la compensazione dei prezzi?

INCREMENTO DEI PREZZI DELL’EDILIZIA: per 15 materiali gli aumenti sono insufficienti.

STAZIONI APPALTANTI: in 7 punti come richiedere la compensazione dei prezzi nei lavori pubblici

COME FARE PER: …elaborare il Computo Metrico Estimativo per i Bonus dell’Edilizia?

INCREMENTO PREZZI DELL’EDILIZIA: la nuova circolare del Mims

INCREMENTO PREZZI DELL’EDILIZIA: quali materiali vincono la classifica dei maggiori aumenti?

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here