martedì, Agosto 3, 2021

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: prorogate definitivamente le date di scadenza.

Approvate anche dal Consiglio dell’Unione Europea le proroghe al Bonus 110% Ristrutturazioni

Con l’approvazione da parte del Consiglio dell’Unione Europea dell’Economia e delle Finanze, sono divenute definitive tutte le proroghe previste per il Bonus 110% Ristrutturazioni. Per cui le scadenze definitive sono le seguenti:
A. Per gli edifici unifamiliari la scadenza del Bonus è per il 30.6.2022;
B. Per gli edifici plurifamiliari e per i condomini la scadenza del Bonus è per il 31.12.2022;
C. Per gli interventi eseguiti da persone fisiche su edifici composti da 2 a 4 unità immobiliari, anche se posseduti in esclusiva o in comproprietà la scadenza del Bonus è per il 31.12.2022 ma solo se al 30.6.2022 si sono completati il 60% dei lavori previsti in progetto, diversamente rimane la scadenza del 30.6.2022;
D. Per gli interventi eseguiti su edifici degli IACP la scadenza del Bonus è per il 31.12.2023 ma solo se al 30.6.2023 si sono completati il 60% dei lavori previsti in progetto, diversamente rimane la scadenza del 30.6.2023;
Sono inoltre prorogati gli istituti della cessione del credito e dello sconto in fattura a tutto il 31.12.2022.
Leggi anche:

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: dal notariato una guida utile per i Bonus dell’edilizia
BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: quattro verifiche indispensabili per capire se si può usufruire del Bonus
BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: come va strutturato il computo metrico estimativo?
BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: una guida su come cambia ancora l’applicazione dei bonus dell’edilizia
BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: anche per il superamento delle barriere architettoniche è valido il bonus?
BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: anche per ospizi, caserme, case di cura ed ospedali?
BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: ma perché devono essere i tecnici a garantire il buon esito del condono?
BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: scarica la nuova ceck list dei documenti aggiornata con la legge di Bilancio 2021
BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: come vanno redatti gli stati di avanzamento?

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here