sabato, Ottobre 1, 2022

INCREMENTO DEI COSTI DELL’EDILIZIA: come calcolare il conguaglio negli Stati di Avanzamento?

INCREMENTO DEI COSTI DELL’EDILIZIA
INCREMENTO DEI COSTI DELL’EDILIZIA

Ricordiamo che la normativa, in particolare l’articolo 27 del Decreto Aiuti convertito in legge 15 luglio 2022 , n. 91, prevede che il conguaglio dovuto, quale compensazione negli appalti in corso, a causa dell’Incremento dei Prezzi dell’Edilizia, sia calcolato o sui nuovi listini 2022, da approvarsi entro il 31.7.2022 o in alternativa, qualora tali nuovi listini non siano approvati in tempo utile, aumentando del 20% il prezzario di progetto. Ricordiamo che, il calcolo di cui portiamo un esempio, deve essere relativo all’anno 2022 (dall’1.1.2022 al 31.12.2022) e l’offerta dell’Appaltatore sia stata formulata nell’anno precedente, ovvero almeno nel 2021. Facciamo un esempio pratico sul calcolo della compensazione dei prezzi. Nel primo caso, ovvero con l’approvazione del nuovo listino entro il 31.7.2022 avremo:
1) Importo lavori contabilizzato dall’1.1.2022: Euro 2.500.000;
2) Importo lavori contabilizzato dall’1.1.2022 e ricalcolato con nuovo listino aggiornato 2022 Euro 2.900.000;
3) Quota del 90% di riconoscimento come da normativa
4) Ribasso d’asta 26%
Facendo i relativi calcoli abbiamo che:
A. Punto 2) meno Punto 2) è pari a
Euro 2.900.000 – Euro 2.500.000 = Euro 400.000
B. Riconoscimento del 90% pari a:
Euro 400.000 x 0,90 = Euro 360.000
C. Importo compensazione depurato del ribasso:
Euro 360.000 – ( Euro 360.000 x 26%) =
D. Euro 360.000 – 93.600 = Euro 266.400
L’importo di compensazione calcolato sull’emissione dei prezzari aggiornati all’uopo, su contabilità redatta nel 2022 è pari ad Euro 266.400
Diversamente, il calcolo utilizzando l’aliquota del 20% sull’elenco prezzi originario, in mancanza dell’aggiornamento dei prezzari al 31.7.2022, si calcola nel seguente modo:
E. Riconoscimento del coefficiente del 20% sull’importo lavori contabilizzato dall’1.1.2022: Euro 500.000
F. Riconoscimento del 90% pari a:
Euro 500.000 x 0,90 = Euro 450.000
G. Importo compensazione depurato del ribasso:
Euro 450.000 – ( Euro 450.000 x 26%) =
H. Euro 450.000 -117.000 = Euro 266.400

Leggi anche:

INCREMENTO DEI PREZZI DELL’EDILIZIA: si possono approvare perizie di variante con risparmio per pagarli?

INCREMENTO DEI PREZZI DELL’EDILIZIA: per 15 materiali gli aumenti sono insufficienti.

INCREMENTO DEI PREZZI DELL’EDILIZIA: in 10 punti l’applicazione della compensazione per le Imprese

INCREMENTO PREZZI DELL’EDILIZIA: come fa la Stazione Appaltante a rimborsare la compensazione dei prezzi?

INCREMENTO PREZZI DELL’EDILIZIA: come fare per richiedere la compensazione dei prezzi?

INCREMENTO PREZZI DELL’EDILIZIA: nulla è dovuto alla Direzione Lavori ?

INCREMENTO PREZZI DELL’EDILIZIA: tutte le Leggi che regolano la materia.

GESTIONE APPALTI: i pagamenti dei lavori e servizi nelle ATI dei mandatari e mandanti

COME FARE PER: …. calcolare in modo pratico la compensazione dei prezzi in edilizia

TITOLI EDILIZI: ancora una proroga per l’aumento dei prezzi

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here