sabato, Dicembre 10, 2022

SPECIALE BONUS DELL'EDILIZIA

BONUS DELL’EDILIZIA: ma quali sono le cessioni del credito possibili e come funzionano?

BONUS DELL’EDILIZIA
BONUS DELL’EDILIZIA

Ad oggi, il rallentamento della cessione dei crediti delle detrazioni attinenti i Bonus dell’Edilizia, sta rallentando in modo sostanziale il mercato dell’edilizia. Infatti molti intermediari finanziari, pur acquisendo pratiche inerenti la cessione del credito, hanno tempi biblici per il pagamento degli oneri con notevole sofferenza per le Imprese ed i Professionisti, che sono impegnarti nell’esecuzione dei lavori e nei servizi di ingegneria attinenti. Facciamo un breve riepilogo, su quali sono e come funzionano lle cessioni del credito possibili ad oggi:

  1. Prima Cessione del Credito: è la cessione libera, per cui è possibile cederla a qualsiasi soggetto interessato, anche dai soggetti che hanno effettuato lo sconto in fattura;
  2. Seconda Cessione del Credito: è la cessione eseguita da un soggetto che acquisisce crediti da un committente e successivamente lo cede a un gruppo bancario, o a gruppi assicurativi ovvero a intermediari finanziari che possono cedere a loro volta il credito a altri operatori specializzati;
  3. Terza Cessione del Credito: è la cessione eseguita da un soggetto, ad operatori specializzati senza possibilità di ulteriori cessioni.
    A seguito della congiuntura che sta condizionando il mercato dei Bonus dell’Edilizia, è stata introdotta un’ulteriore cessione del credito. Mediante l’articolo 14, del Decreto Legge 50/2022, detto anche Decreto Aiuti, è stata introdotta una cessione totalmente libera, che permette alle banche ed ai gruppi bancari, di cedere i crediti a soggetti privati, che abbiano i requisiti di essere correntisti delle stesse, e siano muniti di partita iva. Detti soggetti privati, possono utilizzare i crediti provenienti da cessione, solo per compensare i pagamenti da loro dovuti al fisco.

Leggi anche:

BONUS DELL’EDILIZIA: tecnico asseveratore – attenzione alle false attestazioni!

BONUS DELL’EDILIZIA: attenzione alle false attestazioni per il tecnico asseveratore

COME FARE PER…..8 punti per redigere le asseverazioni dei Bonus dell’Edilizia

BONUS DELL’EDILIZIA: i nuovi codici tributo da utilizzati per compensare le cessioni del credito e gli sconti in fattura

BONUS DELL’EDILIZIA: ma quali sono i contratti di lavoro che rientrano nei CCNL edili?

COME FARE PER ….i controlli che deve fare il committente per la norma sul rispetto del CCNL nei Bonus dell’Edilizia

COME FARE PER: …elaborare il Computo Metrico Estimativo per i Bonus dell’Edilizia?

BONUS DELL’EDILIZIA: le imprese devono possedere l’attestazione Soa per eseguire i lavori

BONUS DELL’EDILIZIA: attenzione, la verifica dei costi massimi va fatta per tutti gli importi.

BONUS DELL’EDILIZIA: ma come vanno redatti i nuovi prezzi?

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here