domenica, Luglio 3, 2022

BONUS DELL’EDILIZIA: i nuovi codici tributo da utilizzati per compensare le cessioni del credito e gli sconti in fattura

BONUS DELL’EDILIZIA
BONUS DELL’EDILIZIA

La risoluzione 12/E del 14.3.2022 ha inteso istituire , i nuovi codici tributo, per i Bonus dell’Edilizia, sia che si utilizzi lo sconto in fattura, e con codici diversi, se si utilizzi la cessione del credito.
Ricordiamo che, lo sconto in fattura prevede che, gli importi afferenti i Bonus dell’Edilizia, siano anticipati dai fornitori, che hanno realizzato gli interventi, i quali recuperano gli importi come di credito d’imposta. La cessione del credito d’imposta, invece, sono crediti cedibili, soltanto a determinati soggetti. Ricordiamo altresì che, entrambi gli istituti, sono scontabili o cedibili, per gli interi importi dei lavori e per la cessione del credito, rimane una sola possibile cessione, ad oggi, mentre due successive cessioni sono possibili solo ad alcuni soggetti preposti. Ai fini di differenziare la tipologia di istituto scelto dagli operatori del Bonus dell’Edilizia (sconto in fattura o cessione del credito), per distinguere contabilmente la fattispecie, con la risoluzione 14/E del 14.3.2022, sono indicati per la compensazione del credito tramite modello F24, i codici tributo di seguito evidenziati:
• “7701” denominato “CESSIONE CREDITO – SUPERBONUS art. 119 DL n. 34/2020 – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7702” denominato “CESSIONE CREDITO – ECOBONUS art. 14 DL n. 63/2013 e IMPIANTI FOTOVOLTAICI art. 16-bis, comma 1, lett. h), del TUIR – art. 121 DL n. 34/2020”; 3
• “7703” denominato “CESSIONE CREDITO – SISMABONUS art. 16 DL n. 63/2013 – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7704” denominato “CESSIONE CREDITO – COLONNINE RICARICA art. 16-ter DL n. 63/2013 – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7705” denominato “CESSIONE CREDITO – BONUS FACCIATE art. 1, commi 219 e 220, legge n. 160/2019 – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7706” denominato “CESSIONE CREDITO – RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO art. 16-bis, comma 1, lett. a), b) e d), del TUIR – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7707” denominato “CESSIONE CREDITO – ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE art. 119-ter DL n. 34/2020 – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7711” denominato “SCONTO – SUPERBONUS art. 119 DL n. 34/2020 – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7712” denominato “SCONTO – ECOBONUS art. 14 DL n. 63/2013 e IMPIANTI FOTOVOLTAICI art. 16-bis, comma 1, lett. h), del TUIR – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7713” denominato “SCONTO – SISMABONUS art. 16 DL n. 63/2013 – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7714” denominato “SCONTO – COLONNINE RICARICA art. 16-ter DL n. 63/2013 – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7715” denominato “SCONTO – BONUS FACCIATE art. 1, commi 219 e 220, legge n. 160/2019 – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7716” denominato “SCONTO – RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO art. 16-bis, comma 1, lett. a), b) e d), del TUIR – art. 121 DL n. 34/2020”;
• “7717” denominato “SCONTO – ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE art. 119-ter DL n. 34/2020 – art. 121 DL n. 34/2020”.
Sia lo sconto in fattura, che la cessione del credito, possono essere opzioni da scegliere per i seguenti interventi edilizi:
1) recupero del patrimonio edilizio, di cui all’articolo 16-bis, comma 1, lettere a), b) e d), del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 (TUIR);
2) efficienza energetica, di cui all’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63 (c.d. ecobonus) e di cui ai commi 1 e 2 dell’articolo 119 del citato decreto-legge n. 34 del 2020 (c.d. superbonus);
3) adozione di misure antisismiche, di cui all’articolo 16, commi da 1-bis a 1-septies, del decreto-legge n. 63 del 2013 (c.d. sismabonus) e di cui al comma 4 dell’articolo 119 del citato decreto-legge n. 34 del 2020 (c.d. superbonus);
4) recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna (c.d. bonus facciate), di cui all’articolo 1, commi 219 e 220, della legge 27 dicembre 2019, n. 160;
5) installazione di impianti fotovoltaici, di cui all’articolo 16-bis, comma 1, lettera h), del TUIR, ivi compresi gli interventi di cui ai commi 5 e 6 dell’articolo 119 del citato decreto-legge n. 34 del 2020 (c.d. superbonus);
6) installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, di cui all’articolo 16-ter del decreto-legge n. 63 del 2013 e di cui al comma 8 dell’articolo 119 del citato decreto-legge n. 34 del 2020 (c.d. superbonus);
7) superamento ed eliminazione di barriere architettoniche, di cui all’articolo 119-ter del citato decreto-legge n. 34 del 2020
Leggi o scarica:

Leggi anche:

BONUS DELL’EDILIZIA: ma quali sono i contratti di lavoro che rientrano nei CCNL edili?

COME FARE PER ….i controlli che deve fare il committente per la norma sul rispetto del CCNL nei Bonus dell’Edilizia

COME FARE PER: …elaborare il Computo Metrico Estimativo per i Bonus dell’Edilizia?

BONUS DELL’EDILIZIA: le imprese devono possedere l’attestazione Soa per eseguire i lavori

BONUS DELL’EDILIZIA: attenzione, la verifica dei costi massimi va fatta per tutti gli importi.

BONUS DELL’EDILIZIA: ma come vanno redatti i nuovi prezzi?

BONUS DELL’EDILIZIA: no al bonus mobili per la sola sostituzione di serrature

BONUS DELL’EDILIZIA: dal 15 aprile 2022 vanno applicati i costi del Decreto del Mite

BONUS DELL’EDILIZIA: solo per le imprese che applicano il CCNL

BONUS DELL’EDILIZIA: solo una cessione di credito o detrazione a meno che non sono banche?

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here