domenica, Maggio 22, 2022

BONUS DELL’EDILIZIA: solo una cessione di credito o detrazione a meno che non sono banche?

BONUS DELL’EDILIZIA
BONUS DELL’EDILIZIA

Con l’approvazione del Decreto-legge 25 febbraio 2022, n. 13, novità per le imprese che lavorano nell’ambito dei Bonus dell’Edilizia ancora modifiche al comma 1 lett a) e b) dell’art. 121 del Decreto Legge n. 34/2020. In particolare, a detto comma, sono state modificate ancora una volta lo sconto in fattura e la cessione del credito .Nei due capoversi a) e b) è ribadito che per entrambi gli istituti, che è possibile effettuare la cessione (della detrazione per il primo e della cessione del secondo) ad altro soggetto soltanto per una volta, mentre può essere ceduto per altre due volte ma solo a soggetti che siano banche e intermediari finanziari, o società appartenenti a un gruppo bancario iscritto all’albo, o imprese assicuratrici operanti sul territorio nazionale.

Leggi anche:

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: quali sono le scadenze per i lavori trainati?

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: le colonnine di ricarica di veicoli elettrici sono ancora detraibili.

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: nel computo delle superfici non rientra il tetto non riscaldato

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: prorogato fino al 2023 ma per gli altri Bonus dell’Edilizia?

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: pubblicata la nuova guida aggiornata

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: come redigere i sal dei lavori trainati anche parziali.

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: l’accesso al Portale Enea solo a chi in possesso dello Spid

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: quali lavori sono trainabili e con quali detrazioni possibili?

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: anche i corpi illuminanti con il Bonus Facciate?

BONUS 110% RISTRUTTURAZIONI: la detrazione va calcolata secondo l’accatastamento dell’immobile

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here