domenica, Aprile 14, 2024

SUBAPPALTO: è obbligatoria l’iscrizione nelle white list della Prefettura territorialmente competente?

SUBAPPALTO-iscrizione nelle white list

Ma è obbligatoria l’iscrizione nelle white list della Prefettura territorialmente competente in un subappalto?. L’Anac con Delibera n° 29 del 17 gennaio 2024, ha posto attenzione, che nell’ambito dei lavori, per le attività maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa, occorra l’iscrizione nelle white list della Prefettura territorialmente competente. Lo stesso, vale se le stesse lavorazioni, sono affidate in subappalto, in tal caso dovrà essere il subappaltatore a possedere il requisito dell’iscrizione nelle white list della Prefettura. Il tutto a seguito di una procedura negoziata su piattaforma telematica, per l’affidamento, in appalto integrato, con la redazione della progettazione esecutiva e dell’esecuzione dei lavori. In particolare, il bando di gara, individuando le lavorazioni riconducibili all’elenco di attività maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa, ha posto il possesso del requisito in capo all’impresa che doveva eseguire dette lavorazioni, sia essa l’impresa appaltatrice o il relativo subappaltatore. Ricordiamo altresì, che la stessa regola regola è valida anche per i subfornitori di materiali, maggiormente esposti a rischio di infiltrazione mafiosa. Un concorrente istante, rilevava nella suddetta procedura di affidamento, il concorrente aggiudicatario, non era in possesso dell’iscrizione alla White List della Prefettura competente per territorio, come previsto nel bando di gara. Nelle memorie dalla stazione appaltante, in ordine alla legittimità dell’aggiudicazione disposta in favore della Impresa vincitrice, evidenzia come le lavorazioni rientranti tra quelle maggiormente esposte al rischio di infiltrazione mafiosa rappresentino solo il 5% del complessivo affidamento. Del resto, l’impresa aggiudicatrice, nel rispetto della legge di gara, abbia comunque fornito una propria dichiarazione circa il possesso dell’iscrizione alla white list da parte del subappaltatore in caso di ricorso al subappalto. La stessa, pertanto, evidenzia la possibilità per l’operatore economico di trasferire sui futuri subcontraenti l’obbligo di tale iscrizione. Per cui, seppur l’impresa aggiudicataria non è in possesso dell’iscrizione alle white list, lo stesso requisito può essere surrogato dal subappaltatore o subfornitore che invece ne sia in possesso. Per l’Anac, rimane la necessità, da parte della stazione appaltante, di verificare in concreto l’iscrizione nella white list da parte dell’operatore economico che eseguirà le lavorazioni oggetto di affidamento (il subappaltatore), nel caso suddetto.
Leggi o scarica:

Leggi o scarica:

GARE DI APPALTO: la mancata iscrizione alle white list comporta l’esclusione dalla gara

GARE DI APPALTO: l’iscrizione alle white list per la partecipazione ai lavori o servizi

SUBAPPALTI: no agli affidamenti lavori senza white List.

COME FARE PER…..: iscrivere le Imprese Appaltatrici nelle White List

SUBAPPALTO: la legge anticorruzione regolamenta i lavori sensibili…

IMPRESE APPALTATRICI: scarica il manuale su come accedere al servizio del Fascicolo Virtuale dell’Operatore Economico dell’Anac

GARE DI APPALTO: la contribuzione delle Imprese per la partecipazione alle gare

GARE DI APPALTO: gli importi delle soglie comunitarie per gli appalti per il 2024

SUBAPPALTO: la legge anticorruzione regolamenta i lavori sensibili…

SUBAPPALTO: è possibile subappaltare nelle progettazioni alcuni servizi di architettura ed ingegneria?

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here