lunedì, Marzo 4, 2024

COME FARE PER …. Verificare l’autenticità delle garanzie fideiussorie negli appalti e nelle gare in modo immediato?

verificare l’autenticità delle garanzie fideiussorie negli appalti

Ma come fare per verificare l’autenticità delle garanzie fideiussorie negli appalti e nelle gare in modo immediato? Con la Delibera dell’Anac n° 606 del 19.12.2023, avente per oggetto “Indicazioni operative per lo svolgimento della verifica di veridicità e autenticità delle garanzie fideiussorie ai sensi dell’articolo 106, comma 3, del decreto legislativo 31/3/2023, n. 36”, sono riportate le modalità di verifica delle garanzie fideiussorie utilizzate per la partecipazione alle procedure di evidenza pubblica, fino al 30/6/2024. Le stesse, ricordiamo che, vanno verificate dalle Stazioni Appaltanti, le quali, spesso, non hanno piattaforme operative su cui fare delle verifiche puntuali per la veridicità delle garanzie fideiussorie.
Dal punto di vista operativo, l’operatore economico che intenda partecipare ad una procedura di affidamento pubblica, prima di procedere alla sottoscrizione della garanzia fideiussoria, è tenuto a verificare che il soggetto garante sia in possesso
dell’autorizzazione al rilascio di garanzie mediante accesso ai seguenti siti internet:
http://www.bancaditalia.it/compiti/vigilanza/intermediari/index.html
http://www.bancaditalia.it/compiti/vigilanza/avvisi-pub/garanzie-finanziarie/
http://www.ivass.it/ivass/imprese_jsp/HomePage.jsp
Come viene operata la verifica da parte delle Stazioni Appaltanti? Le stazioni appaltanti e gli enti concedenti, accedono ai medesimi suddetti siti, per le verifiche di loro competenza.
Quindi cosa deve fare l’operatore economico perché sia possibile verificare l’autenticità delle garanzie fideiussorie? L’operatore economico, all’atto della sottoscrizione della garanzia, acquisisce dal garante l’indirizzo internet, a cui è possibile accedere per effettuare la verifica telematica della garanzia in tempo reale. Il sito internet messo a disposizione dal garante, assicura il rispetto della normativa vigente, anche in materia di privacy, e consente l’accesso esclusivamente alla stazione appaltante, per la garanzia presentata nella specifica gara.
A tal fine, la Stazione Appaltante, richiede, idonea identificazione mediante lo SPID e subordina l’accesso all’inserimento di informazioni qualificanti (es. CIG riferito alla procedura di gara, l’importo della garanzia, il nominativo del concorrente).
Qualora il garante, non possiede un profilo web di contatto, fornisce un indirizzo PEC dedicato alle stazioni appaltanti e gli enti concedenti, a cui gli stessi provvedono ad inviare la polizza fidejussoria, presentata in gara, in formato pdf, per il suo riscontro di autenticità e veridicità.
Cosa succede, se l’indirizzo internet o l’eventuale indirizzo PEC da utilizzare, non sono indicati? La mancata indicazione, dei contatti di verifica, sono sanabili con la procedura di soccorso istruttorio, e lo stesso è valido solo se la garanzia sia stata emessa prima della scadenza del termine per la presentazione delle offerte.
E’ altresì importante verificare che nel caso di utilizzo della verifica a mezzo PEC, l’operatore economico acquisisce l’impegno del garante a riscontrare le richieste pervenute dalla stazione appaltante nel termine massimo di cinque giorni lavorativi e che le stesse
stazioni appaltanti e gli enti concedenti segnalano all’IVASS i casi di perduranti ritardi o le mancate risposte da parte delle imprese di assicurazione alle richieste di verifica.

Leggi o scarica:

Leggi anche:

LAVORI PUBBLICI: per gli operatori economici, solo intermediari autorizzati a rilasciare le garanzie.

IMPRESE APPALTATRICI: Anticipazione alle Imprese e costituzione della fidejussione.

Fideiussione a garanzia del rinnovo della concessione-

Fideiussioni a garanzia del buon ripristino dei luoghi

Fideiussione a garanzia della concessione

GARE DI APPALTO: la mancata pubblicità dei curricula dei commissari non incide sulla legittimità degli atti di gara

GARE DI APPALTO: gli importi delle soglie comunitarie per gli appalti per il 2024

GARE DI APPALTO: il soccorso istruttorio ha una data di scadenza

GARE DI APPALTO:  no al  criterio del prezzo più basso, per i servizi di coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione.

GARE DI APPALTO: i requisiti richiesti devono essere dimostrati dal concorrente e non integrati con il soccorso istruttorio.

GARE DI APPALTO: un esempio pratico sullo scorporo della manodopera nelle offerte

GARE DI APPALTO: offerte anomale, il contraddittorio del Rup, è soddisfatto dalla richiesta di giustificazioni

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here