venerdì, Giugno 21, 2024

STAZIONI APPALTANTI: è sempre confermato il divieto del frazionamento artificioso dell’appalto?

divieto del frazionamento artificioso dell’appalto

In ottemperanza all’attività di vigilanza dell’Anac, ex art. 222, comma 3 del d.lgs. 36/2023, la stessa, con proprio parere Fascicolo Anac n° 4597/2023, ha ribadito il principio di divieto del frazionamento artificioso dell’appalto, come anche evidenziato nel Codice dei Contratti . In particolare, un comune, ha proceduto a un frazionamento artificioso, a causa del conferimento di undici nomine di tecnici esterni all’ente, finalizzate alla costituzione di un ufficio. Come prevede l’articolo 50 del d.lgs. 36/2023, le Stazioni Appaltanti possono procedere all’affidamento diretto dei servizi e forniture, anche per servizi di ingegneria e architettura e l’attività di progettazione, solo per importo inferiore a 140.000 euro. In questo caso, gli incaricati, devono avere il possesso documentato di esperienze pregresse, e possono essere individuati tra gli iscritti in elenchi o albi istituiti dalla Stazione Appaltante. Pertanto, come evidenzia il parere Anac, la Stazione Appaltante, al fine di modificare la soglia di applicazione della disciplina di affidamento e procedere con un affidamento diretto, ha posto in essere un frazionamento artificioso dell’appalto in questione, in assenza del quale sarebbe stato necessario il ricorso alla procedura negoziata senza bando con almeno la consultazione di almeno cinque operatori economici. Pertanto, la Stazione Appaltante, secondo l’Anac, avrebbe dovuto dare evidenza dell’avvio della procedura negoziata, tramite pubblicazione di un avviso nel proprio sito istituzionale e dare avviso sui risultati della procedura di affidamento, contenente anche l’indicazione dei soggetti invitati. Per cui secondo l’Anac, la Stazione appaltante, ha artificiosamente frazionato un’unica prestazione, in diversi affidamenti in violazione del comma 6 dell’articolo 35, del Decreto Legislativo 50/2016 che recita che” un appalto non può essere frazionato allo scopo di evitare l’applicazione delle norme del presente codice tranne nel caso in cui ragioni oggettive lo giustifichino

Leggi anche:

STAZIONI APPALTANTI: come avere i fondi per l’aumento dei prezzi dei materiali da costruzione

Come fare per…….: avere la qualificazione con riserva per le Stazioni Appaltanti?

STAZIONI APPALTANTI: la digitalizzazione degli appalti, sulle piattaforme certificate anche gli affidamenti sotto i 5.000 euro

STAZIONI APPALTANTI : no deposito al Genio Civile, ma come fare il deposito dei progetti strutturali all’AINOP

STAZIONI APPALTANTI: scarica subito la domanda di partecipazione tipo per le procedure di gara

STAZIONI APPALTANTI: la qualificazione delle S.A. da parte dell’Anac può essere rilasciata con riserva?

STAZIONI APPALTANTI: ma l’Impresa ha il Durc? Come verificare il Durc velocemente anche da smartphone

STAZIONI APPALTANTI: una guida con le deroghe e le norme per semplificare la gestione degli appalti del PNRR

STAZIONI APPALTANTI: quali sono le notizie rilevabili dal Casellario Informatico dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture?

STAZIONI APPALTANTI: i prezzi delle lavorazioni devono essere aggiornati con i prezzari vigenti

Leggi o scarica:

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here