GESTIONE CANTIERE E SICUREZZA: ma l’idoneità sanitaria degli operai va verificata dal Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione?

Per le vigenti normative in essere, il Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione (CSE) non può accedere ai documenti della sorveglianza sanitaria. Infatti gli stessi sono protetti dalla
riservatezza dei dati personali su cui è vigente la relativa normativa sulla privacy.
Per cui i relativi certificati di idoneità delle maestranze di cantiere, rappresentano essere dati sensibili e la relativa violazione, costituisce grave reato.
Pertanto il Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione, non può richiedere la trasmissione dei certificati di idoneità sanitaria o degli esiti degli esami alcolemici o tossicologici, ovveroqualsiasi
elenco di personale riportante idoneità degli operai.

Leggi anche: GESTIONE CANTIERE E SICUREZZA: le riunioni di coordinamento del coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione nella sicurezza cantiere. o anche GESTIONE CANTIERI E SICUREZZA: il PSC e le interferenze delle lavorazioni nella Sicurezza dei Cantieri. oppure GESTIONE CANTIERI E SICUREZZA: 7 punti essenziali per la manutenzione dei Ponteggi.

Circa l'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.















Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

I Video dell’Edilizia

Proposte d’Acquisto