IL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI: ma quale normativa va seguita per i lavori già in essere?

IL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI: ma quale normativa va seguita per i lavori già in essere?

disegno tecnico pianta 6

L’articolo 216 comma 1 del Decreto Legislativo 50/2016 evidenzia:“Fatto salvo quanto previsto nel presente articolo ovvero nelle singole disposizioni di cui al presente codice, lo stesso si applica alle procedure e ai contratti per le quali i bandi o avvisi con cui si indice la procedura di scelta del contraente siano pubblicati successivamente alla data della sua entrata in vigore nonché, in caso di contratti senza pubblicazione di bandi o di avvisi, alle procedure e ai contratti in relazione ai quali, alla data di entrata in vigore del presente codice, non siano ancora stati inviati gli inviti a presentare le offerte” per cui vista l’entarata in vigore di Detto Codice degli appalti del 19.4.2016 tutto i bandi inerenti procedure di affidamento di lavori servizi etc pubblicati dopo detta data devono essere conformi al nuovo dettato normativo.

Diversamente i bandi inerenti le procedure di affidamento pubblicati entro a suddetta data del 19.4.2016, saranno regolati dal vecchio dettato normativo del D.lgs. 163/2006 anche per la fase esecutiva.

Leggi o scarica gratuitamente il Il Decreto Legislativo n°50 del 2016 e ALLEGATI al D.Lgs 50-2016;

se vuoi saperne di più acquista a prezzo scontato su Edilbuild.it il Nuovo codice degli appalti: le novità per i professionisti tecnici

Circa l'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.













Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

I Video dell’Edilizia

Proposte d’Acquisto