lunedì, Marzo 4, 2024

GARE D APPALTO: ma il ribasso d’asta va applicato anche ai costi della manodopera?

Ma il ribasso d’asta va applicato anche ai costi della manodopera?

Ma il ribasso d’asta va applicato anche ai costi della manodopera? E’ quanto richiesto in breve all’Anac da un’appaltatore e da una Stazione Appaltante, al fine di avere un parere in ordine alle corrette modalità di calcolo dell’importo di un contratto. In particolare, detti soggetti, hanno richiesto di chiarire, quanto dispone il comma 14 dell’articolo 41 del Decreto Legislativo 31.3.2023 n°36, in tema di applicazione del ribasso d’asta nei contratti di appalto. Ovvero se la percentuale complessiva di ribasso offerta dall’operatore economico, vada applicato all’importo indicato negli atti di gara come “ribassabile”, ovvero sul valore netto risultante dalla detrazione dei costi della manodopera. L’Anac, ha risposto al quesito mediante la Delibera n° 528 del 15.11.2023, nella quale, sono stati illustrati i principi base di applicazione dell’articolo 41 del Decreto Legislativo 31.3.2023 n°36.
Secondo il significato etimologico di quanto riportato nell’articolo 41 del Decreto Legislativo 31.3.2023 n°36, i costi della manodopera sono scorporati dall’importo assoggettato al ribasso, seppur. È riconosciuta, altresì nello stesso articolo, la possibilità per il concorrente, di dimostrare che il ribasso complessivo offerto, sia dato da una più efficiente organizzazione aziendale. Questo, porta a considerare che il costo della manodopera, rientri nell’importo complessivo a base di gara, e quindi anche esso soggetto a ribasso d’asta
L’Anac, nella sua considerazione finale, ritiene che nonostante l’interpretazione lessicale dell’articolo 41 del Decreto Legislativo 31.3.2023 n°36, che fa pensare a dei costi della manodopera scorporati dall’importo assoggettato a ribasso, e leggendo altresì il comma 9 dell’articolo 108 e l’articolo 110, del Decreto Legislativo 31.3.2023 n°36, sembra che, il costo della manodopera continui a costituire una componente dell’importo posto a base di gara. Per cui, nel caso proposto dai ricorrenti, la percentuale di ribasso indicata dal concorrente, deve essere applicata all’intero importo ribassabile a base d’asta, comprensivo dei costi della manodopera.
Leggi o scarica:

Leggi anche:

GARE DI APPALTO: gli importi delle soglie comunitarie per gli appalti per il 2024

GARE DI APPALTO: il soccorso istruttorio ha una data di scadenza

GARE DI APPALTO:  no al  criterio del prezzo più basso, per i servizi di coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione.

GARE DI APPALTO: i requisiti richiesti devono essere dimostrati dal concorrente e non integrati con il soccorso istruttorio.

GARE DI APPALTO: un esempio pratico sullo scorporo della manodopera nelle offerte

GARE DI APPALTO: offerte anomale, il contraddittorio del Rup, è soddisfatto dalla richiesta di giustificazioni

GARE DI APPALTO: il requisito di punta può essere frazionato?

GARE DI APPALTO: il bando di gara prevale su tutti gli altri documenti di gara.

GARE DI APPALTO: Offerta Economicamente più Vantaggiosa con un solo parametro numerico?

GARE DI APPALTO: la verifica della manodopera è un obbligo per la Stazione Appaltante?

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here