giovedì, Luglio 18, 2024

GARE D’APPALTO in una costituenda Ati, in assenza di mandato, l’offerta va firmata da tutte le imprese

GroßbaustelleL’offerta economica deve essere sottoscritta da tutti le Imprese costituenti l’Ati.

E quanto affermato dalla sentenza n. 993 del 29 aprile 2013 del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia-Palermo, sezione.

In detta Sentenza detto tribunale ha chiarito che” Il dato letterale della normativa vigente (art. 37, comma 8, d.lgs. n. 136 del 2006), confermato da una pacifica giurisprudenza del Consiglio di Stato, depone nel senso che – in assenza di mandato già conferito per rappresentare l’A.T.I. – tutte le

imprese partecipanti all’associazione temporanea debbano sottoscrivere l’offerta, venendo a mancare, in caso contrario, una dichiarazione di volontà essenziale per l’assunzione del vincolo contrattuale, con conseguente compromissione della serietà ed affidabilità dell’offerta stessa”

Nel caso specifico era stato riscontrato che in calce all’offerta economica non era stata riportato ne l’indicazione economica, ne il timbro ne la firma per esteso riconducibile al legale rappresentante della società raggruppata e nel ruolo di mandante.

Si ribadisce altresì che”  In particolare l’art. 37 comma 13, d.lg. n. 163 del 2006 con disposizione valida anche per gli appalti di servizi e forniture stabilisce che i concorrenti riuniti in ATI devono eseguire le prestazioni nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento, per cui è evidente che deve sussistere una perfetta corrispondenza tra quota di lavori (o, nel caso di forniture o servizi, di parti di esse) eseguita dal singolo operatore economico e quota di effettiva partecipazione al raggruppamento, e che vi è la necessità che sia l’una che l’altra siano specificate dai componenti del raggruppamento all’atto della partecipazione alla gara (T.A.R. Brescia Lombardia sez. II, 21 dicembre 2012, n. 2004)”.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here