GARE DI APPALTO: la mancata firma di un mandatario non pregiudica l’aggiudicazione.

Per gli errori formali, l’Anac da il via al soccorso istruttorio
Con la delibera n° 46 dell’Anac del 22 gennaio 2020, l’Anac ha dato un parere in materia di controversie riguardanti il comma 1 dell’ex articolo 211, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 in presenza di Raggruppamenti Temporanea di Impresa nelle gare di appalto.
In particolare la questione riguarda la carenza della sottoscrizione di un elaborato riguardante l’offerta tecnica da parte di un mandante di cui si chiede l’ammissibilità del soccorso istruttorio.
Per cui può ritenersi sanabile, mediante soccorso istruttorio, la mancata sottoscrizione di un documento afferente all’offerta tecnica da parte di un mandante di un RTP costituendo, laddove l’offerta sia riconducibile con certezza al raggruppamento.
In particolare nel Disciplinare di gara, era previsto che “a pena di esclusione” la documentazione riguardante l’offerta tecnica doveva essere firmata digitalmente “e quindi che in caso di Raggruppamenti temporanei costituendi, andava firmata, sia dal legale rappresentante della mandataria nonché dal legale rappresentante di ciascuna mandante” ;
L’Anac, per detta mancanza, vada interpretata, in ossequio al principio di tassatività delle cause di esclusioneevitandone l’applicazione a fronte di vizi meramente formale.
Inoltre evidenzia che : “…nel caso di specie, non ricorra un caso di difetto assoluto di sottoscrizione dell’offerta tecnica né di incertezza sulla sua provenienza, in quanto il documento B.2 (per ammissione della stessa stazione appaltante) è stato sottoscritto dalla mandataria nonché da quattro mandanti, per cui detto elaborato è riconducibile con certezza al RTP. Inoltre, alla luce del fatto che i restanti elaborati afferenti all’offerta tecnica (compresa la relazione) risultano sottoscritti dalla mandataria e da tutti i mandanti, non sussistono elementi concreti per dubitare della riconducibilità dell’offerta tecnica a tutti i componenti del costituendo raggruppamento e della consapevole assunzione di paternità e responsabilità dell’offerta stessa da parte di ciascuno. Alla luce delle considerazioni sopra esposte, Il Consiglio ritiene, nei termini di cui in motivazione, che è illegittimo il provvedimento di esclusione dalla gara di un RTP costituendo per la mancata sottoscrizione, da parte di un mandante, di un documento afferente all’offerta tecnica, laddove l’offerta sia riconducibile con certezza al raggruppamento”.

Leggi anche: GARE DI APPALTO: l’ irregolarità contributiva comporta l’esclusione dalle procedure di affidamento. oppure GARE DI APPALTO: la relazione sui giustificativi nelle offerte anomale. o anche GARE DI APPALTO: a partire dal primo gennaio le nuove soglie per gli appalti.

Circa l'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.













Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

Proposte d’Acquisto