LAVORI PUBBLICI: creazione dell’ AINOP e dell’ IOP per le opere pubbliche.

LAVORI PUBBLICI: creazione dell’ AINOP e dell’ IOP per le opere pubbliche.

Novità in tema di Opere Pubbliche, con l’istituzione di un archivio informatico nazionale delle opere.
In particolare è stato pubblicato in data 28 settembre 2018 nella Gazzetta Ufficiale n. 226, il Decreto Legge n° 109,  recante disposizioni urgenti per la città di Genova.
Nello stesso è stato istituito l’Archivio informatico nazionale delle opere pubbliche (AINOP) , e  l’Identificativo dell’opera pubblica (IOP), di istanza presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Ttrasporti.
L’Articolo 13 del Decreto Legge n° 109 intitolaro : “Istituzione dell’archivio informatico nazionale delle opere pubbliche AINOP” che è un Archivio informatico nazionale delle opere pubbliche, suddiviso in varie sezioni a; secondo della tipologia di infrastruttura. In particolare la suddivisione è la seguente:
a. ponti viadotti e cavalcavia stradali;
b. ponti viadotti e cavalcavia ferroviari
c. strade;
d. ferrovie nazionali e regionali – metropolitane;
e. aeroporti;
f. dighe e acquedotti;
g. gallerie ferroviarie e stradali;
h. porti e infrastrutture portuali;
i. edilizia residenziale pubblica;
Queste sezioni, suddivise per tipologia di infrastruttura, sono a loro volta suddivise in ulteriori sottosezioni, per tipologia di dati e sono le seguenti:
• i dati tecnici, progettuali e di posizione, con analisi storica del contesto e delle evoluzioni territoriali;
• i dati amministrativi riferiti ai costi sostenuti e da sostenere;
• i dati sulla gestione dell’opera anche sotto il profilo della sicurezza;
• stato e grado di efficienza dell’opera e attività di manutenzione ordinarie e straordinarie;
• collocazione dell’opera rispetto alla classificazione europea;
• finanziamenti;
• stato dei lavori;
• documentazione fotografica aggiornata;
• monitoraggio costante dello stato dell’opera (attraverso sensori e rilevazione satellitare);
• il sistema informativo geografico per la consultazione, l’analisi e la modellistica dei dati relativi all’opera.
l’Archivio informatico nazionale delle opere pubbliche (AINOP) genera un codice identificativo della singola opera pubblica (IOP), che identifica precisamente l’infrastruttura riportando per ognuna:
• la tipologia;
• la localizzazione;
• l’anno di messa in esercizio;
• l’inserimento dell’opera nell’infrastruttura;
• e il contesto territoriale.
A ciascuna opera pubblica, identificata tramite il Codice IOP, sono riferiti tutti gli interventi di:
• investimento pubblico, realizzativi, manutentivi, conclusi o in fase di programmazione, progettazione, esecuzione, che insistono in tutto o in parte sull’opera stessa, tramite  l’indicazione dei rispettivi Codici Unici di Progetto (CUP).

leggi anche: LAVORI PUBBLICI: pubblicate le nuove soglie comunitarie in materia di appalti per il 2018.

Circa l'autore

1 Commento

  1. Franco Iannone

    Possibile che i lavori pubblici diventino una materia sempre più complessa per le stazioni appaltanti?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.












Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

I Video dell’Edilizia

Proposte d’Acquisto