GESTIONE APPALTI: Linee Guida n° 3 la professionalità del Responsabile Unico del Procedimento per appalti di servizi e forniture.

GESTIONE APPALTI: Linee Guida n° 3 la professionalità del Responsabile Unico del Procedimento per appalti di servizi e forniture.

Le principali novità introdotte alle Linee Guida n° 3 “Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalti e concessioni” modificata in attuazione del Decreto Correttivo Decreto Legislativo n° 56 del 19/4/2017.Tale Linee Guida sono state approvate dal Consiglio dell’Autorità con deliberazione n. 1096 del 26 ottobre 2016.
Vediamole, dopo quelle già evidenziate in altri articoli,  andando al paragrafo 7, evidenziando alcuni punti aggiunti alle linee Guida n°3.
7. Requisiti di professionalità del RUP per appalti di servizi e forniture e concessioni di servizi
7.3. Nello specifico: a) Per i servizi e le forniture di importo inferiore alle soglie di cui all’art. 35 del Codice, il RUP è in possesso, alternativamente, di: 1. diploma di istruzione superiore di secondo grado rilasciato da un istituto superiore al termine di un corso di studi quinquennale e un’anzianità di servizio ed esperienza almeno quinquennale nell’ambito delle attività di programmazione, progettazione, affidamento o esecuzione di appalti e concessioni di servizi e forniture; 2. laurea triennale ed esperienza almeno triennale nell’ambito delle attività di programmazione, progettazione, affidamento o esecuzione di appalti e concessioni di servizi e forniture; 3. laurea quinquennale ed esperienza almeno biennale nell’ambito delle attività di programmazione, progettazione, affidamento o esecuzione di appalti e concessioni di servizi e forniture.
Il RUP è in possesso di titolo di studio e di esperienza e formazione professionale commisurati alla tipologia e all’entità dei servizi e delle forniture da affidare. Per appalti di particolare complessità il RUP deve possedere un titolo di studio nelle materie attinenti all’oggetto dell’affidamento e, a decorrere dalla data di entrata in vigore del nuovo sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti di cui all’art. 38 del Codice, anche un’adeguata formazione in materia di project management.

Leggi anche:

PROFESSIONISTI: i compiti del Responsabile Unico del Procedimento.

LAVORI PUBBLICI : la nomina del Responsabile Unico del Procedimento.

PROFESSIONISTI : la sorveglianza dei cantieri nell’esecuzione dei lavori da parte del Rup con le Linee Guida n°3.

Circa l'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.













Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

Proposte d’Acquisto