sabato, Aprile 20, 2024

LAVORI PUBBLICI: Novità le “semplificazioni” del Governo

Alcune novità in tema appalti pubblici, dal Decreto Legge “Semplificazioni” che sta per essere messo a punto dal Consiglio dei Ministri.

Vediamo le principali novità

Sanzioni mitigate per  documenti e dichiarazioni false

Riguarda i documenti e le dichiarazioni false, prodotti dagli appaltatori e dai fornitori in fase di gara.

Fino ad oggi, la sanzione per tali reati, era l’esclusione automaticadagli appalti di lavori, servizi e forniture per un anno.

Con il Decreto Legge “Semplificazioni” la sanzione massima diventerà di un anno e sarà l’Autorità di Vigilanza dei Contratti Pubblici a emettere tale sanzione, anche attraverso la valutazione della gravità del comportamento.

Istituzione  della banca dati dei contratti pubblici

Sarà una vera e propria banca dati, nella quale tutte le Amministrazioni Pubbliche provvederanno ad inserire i dati relativi alle Imprese, dai requisiti di qualificazione a quelli tecnici ed economici, dai dati riguardanti i reati penali a quelli inerenti la regolarità contributiva e fiscale.

Pertanto Durc, Certificati di Esecuzione Lavori, Casellari Giudiziali, Certificati Soa potranno essere visionati direttamente in questa banca dati.

Pertanto le Stazioni Appaltanti potranno, a partire dal 2003, in tempo reale, verificare tutti i dati delle Imprese attraverso questo strumento che ben presto sarà allargato anche ai professionisti, mediante la consultazione di tutti i dati inerenti le iscrizioni agli Ordini Professionali,  la regolarità contributiva e fiscale nonché altri dati.

Responsabilità solidale

Sarà attenuata la responsabilità solidale del Committente verso l’Appaltatore.

Infatti, le inadempienze di quest’ultimo verso i propri lavoratori e verso gli istituti previdenziali, di cui per due anni rimane responsabile anche il Committente, non sarà imputabile a quest’ultimo di pagare le sanzioni civili.

Pertanto, rimane l’importanza per il Committente o Impresa (Committente), effettuare tutti i controlli nelle loro possibilità, per la verifica di tutti gli adempimenti di lavoro riguardanti i propri Appaltatori.

 

Contratti di sponsorizzazione:

Sarà normato l’obbligo che per i restauri di beni culturali, venga ricercato lo sponsor attraverso un bando di gara.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here