STAZIONI APPALTANTI: un nuovo sistema di controllo sulle aggiudicazioni

0
38

Da un comunicato del Presidente dell’Anac del 2 dicembre 2020, sono state date indicazioni, alle Stazioni Appaltanti, in merito alla redazione delle relazioni uniche sulle procedure di gare di appalto e relative aggiudicazioni, già previste dagli articoli 99 e 139 del Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
Ricordiamo che, detta normativa, prevede che per ogni appalto od ogni accordo quadro, i cui importi risultano essere di importo pari o superiore alle soglie comunitarie riportate nell’articolo 35 del Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, la stazione appaltante deve stilare una relazione in cui sono riportati tutti i dati e le informazioni riguardanti l’affidamento dell’appalto.
In particolare, per quanto riguarda le relazioni indicate negli articoli 99 e 139 del Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, contenenti le informazioni per le aggiudicazioni degli appalti, le stesse vanno conservate insieme a tutta la documentazione riguardante la procedura di gara. Ebbene, l’Autorità ha istituito un sistema di controllo attraverso la Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici, inserendo un nuovo campo, la cui compilazione sarà obbligatoria a partire dal prossimo 10 dicembre, nella sezione “oggetto dell’appalto” della scheda aggiudicazione.

Leggi anche: STAZIONE APPALTANTE: obbligo di pubblicazione delle procedure di scelte del contraente.GESTIONE CANTIERE E SICUREZZA: gli adempimenti della Stazione Appaltante in tema della Sicurezza del Cantiere.IMPRESE: quanto costa alla Stazione Appaltante ritardare la consegna dei lavori?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here