STAZIONE APPALTANTE: obbligo di pubblicazione delle procedure di scelte del contraente.

Ai sensi del comma 32 dell’art. 1, della legge n. 190/2012 la Stazione Appaltante è in ogni caso, tenuta a pubblicare, nei propri siti web istituzionali i seguenti dati inerenti le procedure di affidamento:
1. la struttura proponente;
2. l’oggetto del bando;
3. l’elenco degli operatori invitati a presentare offerte;
4. l’aggiudicatario; l’importo di aggiudicazione;
5. i tempi di completamento dell’opera, servizio o fornitura;
6. l’importo delle somme liquidate.
Entro il 31 gennaio 2020, dette informazioni, relativamente all’anno 2019, sono pubblicate in tabelle riassuntive, rese liberamente scaricabili in un formato digitale standard aperto
Successivamente, entro il 30 aprile 2020o, l’Autorita’ per la vigilanza sui contratti pubblici, provvede a trasmette alla Corte dei conti l’elenco delle amministrazioni che non hanno trasmesso o pubblicato, in tutto o in parte, le informazioni suddette in formato digitale.

Leggi anche: GARA DI APPALTO: la verifica dei giustificativi da parte della Stazione Appaltante. oppure STAZIONI APPALTANTI: incentivazione del 2% per i tecnici delle amministrazioni? o anche IMPRESE APPALTATRICI: cosa fare se la Stazione Appaltante è inadempiente nei pagamenti dei Sal?

Circa l'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.















Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

Proposte d’Acquisto