Verifica di resistenza al fuoco per sezioni in c.a., acciaio e legno

Verifica di resistenza al fuoco per sezioni in c.a., acciaio e legno

Nella nuova release 2019 del Software CDS Win è stato potenziato il modulo di verifica di Resistenza al Fuoco dando la possibilità di condurre la verifica, oltre che per aste in c.a., anche per quelle in acciaio ed in legno secondo le prescrizioni delle NTC 2018 e degli Eurocodici (EC2, EC3, EC5).
Per le aste in acciaio è possibile condurre la verifica di resistenza per ogni tipologia di sezione trasversale, anche formate da profili accoppiati, e per qualunque stato di sollecitazione. Inoltre il software consente di tenere in conto dell’eventuale presenza di solai e di protezioni isolanti che possano ricoprire od ingabbiare la sezione migliorandone sensibilmente le prestazioni durante l’incendio. La verifica è condotta nel dominio delle temperature secondo il metodo del Nomogramma basato sulle norme EN 1993-1-2, che tiene conto sia della riduzione del materiale indotta dall’incremento delle temperature sia degli effetti di instabilità.
Il software CDS Win , sfruttando le potenzialità del solutore agli elementi finiti NL, permette di valutare la distribuzione della temperatura all’interno della sezione per tutta la durata del tempo di esposizione prescelto (R30, R60, R120, R180) e quindi, procedere, nelle condizioni di esercizio, alla verifica della resistenza al fuoco di sezioni in cemento armato, acciaio o legno secondo le NTC 2018, nelle quali vengono richiamate norme di comprovata validità con specifico riferimento agli aspetti tecnici ed applicativi presenti negli Eurocodici (EC2, EC3, EC5).
Il CDS Win gestisce l’input dei dati del fuoco consentendo di attribuire le condizioni al contorno, la tipologia di incendio (standard, esterno e da idrocarburi), la durata dell’incendio ed i valori dei coefficienti di scambio per irraggiamento e convezione, che concorrono alla definizione del flusso di calore di progetto.
Per sezioni in c.a., acciaio e legno, l’input prevede, dopo aver indicato i lati esposti al fuoco, la definizione di eventuali strati protettivi o caratterizzati da comportamento adiabatico e, dopo aver valutato la distribuzione della temperatura all’interno della sezione al tempo desiderato, effettua tutte le verifiche richieste dalle NTC 2018.
Input
La caratterizzazione dei dati del fuoco, con le modalità sopra descritte, può essere effettuata sulle seguenti tipologie di sezione:
• Sezioni in c.a. rettangolari, circolari, a T ed a T rovescia;
• Sezioni in acciaio da archivio profilati normalizzati UNI, anche accoppiati, e sezioni generiche create dall’utente;
• Sezioni in legno rettangolari, rettangolari ad angoli smussati e circolari.
Analisi
Per la tipologia di incendio prescelta, l’analisi prevede il calcolo della distribuzione della temperatura all’interno della sezione e la verifica di questa soggetta alle sollecitazioni SLE con riferimento alla combinazione quasi-permanente. La verifica della sezione, con o senza i rivestimenti protettivi, consente di effettuare le verifiche di resistenza per sezioni in c.a., acciaio e legno .
Output
Ad analisi conclusa è possibile ottenere:
• Determinazione della distribuzione della temperatura all’interno della sezione per il tempo di esposizione richiesto;
• Relazione di calcolo conforme alle NTC 2018.

Circa l'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.















Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

Proposte d’Acquisto