martedì, Giugno 25, 2024

IMPRESE APPALTATRICI: scade il 10.06.2016 la possibile richiesta di compensazione dei prezzi negli appalti?

 

chantier

 

Come ogni anno, ed ai sensi dell’art. 133, commi 4 e 6, del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, e successive modificazioni ed integrazioni, sono stati pubblicati con il Decreto 31 marzo 2016  che rileva gli incrementi di prezzo dei materiali da costruzione piu’ significativi

Ma ricordiamo cosa prevede il suddetto comma :

Qualora il prezzo di singoli materiali da costruzione, per effetto di circostanze eccezionali, subisca variazioni in aumento o in diminuzione, superiori al 10 per cento rispetto al prezzo rilevato dal Ministero delle infrastrutture nell’anno di presentazione dell’offerta con il decreto di cui al comma 6, si fa luogo a compensazioni, in aumento o in diminuzione, per la metà della percentuale eccedente il 10 per cento e nel limite delle risorse di cui al comma 7”,

nonché il comma 6 del medesimo articolo “Il Ministero delle infrastrutture, entro il 31 marzo di ogni anno, rileva con proprio decreto le variazioni percentuali annuali dei singoli prezzi dei materiali da costruzione più significativi

Ebbene con il decreto 31 marzo 2016 si è proceduto a pubblicare la rilevazione dei prezzi medi per l’anno 2014 e delle variazioni percentuali annuali, in aumento o in diminuzione, superiori al dieci per cento, relative all’anno 2015.

Per il periodo tra l’anno 2015 e l’anno 2014 non ci sono variazioni dei costi dei materiali per importi maggiori al 10%.

Vediamo una panoramica degli ultimi anni.

Le variazioni tra il 2011 ed il 2010 hanno riguardato i seguenti materiali:

  • Ferro – acciaio tondo per cemento armato + 10,98 %;
  • Rete elettrosaldata + 10,82 %;
  • Fili di rame conduttori + 10,27 %;
  • Profilati in rame per lattoneria e lastre + 13,69 %.
  • Bitume + 12,31 %.

Le variazioni tra il 2010 ed il 2009 di dei materiali da costruzione che abbiano avuto un incremento o decremento   superiore al 10 % non ce ne sono stati.

Le variazioni tra il 2009 ed il 2008 di costi dei materiali da costruzione che abbiano avuto un incremento o decremento   superiore al 10 % hanno riguardato i seguenti materiali:

  • Acciaio tondo per cemento armato – 26,09%;
  • Rete elettrosaldata -21,54%;
  • Laminati in acciaio profilati a freddo – 19,21%;
  • Lamiere in acciaio di qualsiasi spessore – 16,31%;
  • Lamiere in acciaio “Corten” – 17,26%;
  • Lamiere in acciaio zincate per lattoneria – 12,12%
  • Nastri in acciaio per barriere stradali – 15,16%;
  • Travi laminate in acciaio – 17,97%;
  • Binari ferroviari – 17,67%;
  • Tubazione in PVC rigido -13,50%;
  • Filo di rame conduttori – 20,32%;
  • Profilati in rame – 20,13%;
  • Geotessile tessuto non tessuto +11,78;

Le variazioni tra il 2008 ed il 2007 di costi dei materiali da costruzione che abbiano avuto un incremento o decremento   superiore al 10 % hanno riguardato i seguenti materiali:

  • Acciaio tondo per cemento armato + 27,50%;
  • Rete elettrosaldata + 15,46%;
  • Laminati in acciaio profilati a freddo + 22,01%;
  • Lamiere in acciaio di qualsiasi spessore +15,80%;
  • Lamiere in acciaio “Corten” + 23,64%;
  • Lamiere in acciaio zincate per lattoneria + 12,12%;
  • Nastri in acciaio per barriere stradali + 10,83%;
  • Filo di rame conduttori + 15,30;
  • Travi laminate in acciaio + 14,68%;
  • Tubazioni in ferro senza saldatura + 11,83%;
  • Fibre in acciaio per rinforzo calcestruzzo + 17,66%;
  • Cemento tipo 325 + 10,36%;
  • Gabbioni in ferro zincato + 11,28%;

Le variazioni tra il 2007 ed il 2006 di costi dei materiali da costruzione che abbiano avuto un incremento o decremento   superiore al 10 % hanno riguardato i seguenti materiali:

  • Filo rame conduttore dn 0,5 mm + 14,09%
  • Lamiere in acciaio (Corten) + 13,39%

Le variazioni tra il 2006 ed il 2005 di costi dei materiali da costruzione che abbiano avuto un incremento o decremento   superiore al 10 % hanno riguardato i seguenti materiali:

  • Filo rame conduttore dn 0,5 + 41,64%
  • Conduttore e tubi in rame + 43,93%

 

Le variazioni tra il 2005 ed il 2004 di costi dei materiali da costruzione che abbiano avuto un incremento o decremento   superiore al 10 % hanno riguardato i seguenti materiali:

  • Bitume + 15.47%

 

Ricordiamo che tale Decreto è in attuazione alla variazioni dei prezzi dei singoli materiali in aumento o diminuzione superiori al 10%, e come rilevate dal suddetto Decreto del 31.3.2015, sui quali le Imprese appaltatrici possono chiedere una compensazione degli importi contrattuali.

Per quanto previsto dal comma 6-bis dell’art. 133 del D. Leg.vo 163/2006, l’appaltatore deve richiedere alla Stazione Appaltante un’’istanza di compensazione entro 60 diorni dalla pubblicazione del Decreto e quindi entro o il 10/06/2016

Ma come si determina la compensazione dei prezzi:

applicando la percentuale di incremento del prezzo (oltre l’alea del 10%) ai singoli prezzi dei materiali di costruzione utilizzati nelle lavorazioni e contabilizzate ed accertate dal Direttore dei Lavori, per quantità, nell’anno solare precedente al decreto.

Per quanto riguarda i periodi di di presentazione delle offerte e dei riferimenti normativi alleghiamo un breve promemoria:

Data di presentazione offerta Normativa vigente sulle compensazioni dei prezzi
2014 ·         Nessuna compensazione (D.M. 31/03/2016)

2013

·         Nessuna compensazione (D.M. 01/07/2015)

2012

·         Nessuna compensazione (D.M. 21/05/2014)

2011 ·         Allegato 1 al D.M. 03/07/2013
2010 ·         Allegato 1 al D.M. 03/07/2013

·         Allegato 1 al D.M. 03/05/2012

2009

·         Allegato 1 al D.M. 03/07/2013

·         Allegato 1 al D.M. 03/05/2012

2008 ·         Allegato 1 al D.M. 03/07/2013

·         Allegato 1 al D.M. 03/05/2012

·         Allegato 1 al D.M. 09/04/2010

2007 ·         Allegato 1 al D.M. 03/07/2013

·         Allegato 1 al D.M. 03/05/2012

·         Allegato 1 e Allegato 2 al D.M. 09/04/2010

2006 ·         Allegato 1 al D.M. 03/07/2013

·         Allegato 1 al D.M. 03/05/2012

·         Allegato 1 e Allegato 2 al D.M. 09/04/2010

·         Tabella allegata al D.M. 24/07/2008

2005 ·         Allegato 1 al D.M. 03/07/2013

·         Allegato 1 al D.M. 03/05/2012

·         Allegato 1 e Allegato 2 al D.M. 09/04/2010

·         Tabella allegata al D.M. 24/07/2008

·         Tabella allegata al D.M. 02/01/2008

2004 ·         Allegato 1 al D.M. 03/07/2013

·         Allegato 1 al D.M. 03/05/2012

·         Allegato 1 e Allegato 2 al D.M. 09/04/2010

·         Tabella allegata al D.M. 24/07/2008

·         Tabella allegata al D.M. 02/01/2008

·         Tabella allegata al D.M. 11/10/2006

2003 ·         Allegato 1 al D.M. 03/07/2013

·         Allegato 1 al D.M. 03/05/2012

·         Allegato 1 e Allegato 2 al D.M. 09/04/2010

·         Tabella allegata al D.M. 24/07/2008

·         Tabella allegata al D.M. 02/01/2008

·         Tabella allegata al D.M. 11/10/2006

·         Tabella allegata al D.M. 30/06/2005

Leggi o scarica il DECRETO 31 marzo 2016

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here