sabato, Aprile 20, 2024

GARE D’APPALTO :Ultimissime abrogato lo scorporo della manodopera

Ricordiamo che lo scorporo della manodopera dagli importi delle gare di appalto di lavori (e quindi la non applicabilità del ribasso d’asta) era stata introdotta dal Decreto Sviluppo convertito in legge n° 106/2011 e aveva comportato  la modifica all’articolo 81 del codice degli appalti Dlgs 12 aprile 2006 n°163 con l’introduzione di un comma 3 bis.

Ricordiamo che tale comma comportava lo scorporo della manodopera dai progetti al fine di renderla non ribassabile alla stregua del ribasso d’asta offerto.

Ebbene tale norma è stata definitivamente abrogata dall’articolo 44 comma 1-2 del Decreto Legge 201/2011 recante” Disposizioni urgenti per la crescita, l’equita’ e il consolidamento dei conti pubblici”.

Rimane il dubbio sul mancato reinserimento dell’abrogato comma2 g) dell’articolo 87 del Codice degli Appalti, inerente le modalità di verifica delle offerte anormalmente basse ed in particolare la modalità di verifica inerente il costo del lavoro.

Per cui sarà da capire se sia possibile  giustificare o meno i ribassi sull’importo della manodopera.

(Riproduzione riservata)

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here