domenica, Maggio 26, 2024

GARE D’APPALTO: una sentenza chiarificatrice sulla verifica delle anomalie

E’ quanto stabilito dalla sentenza n°2750 del 23.3.2012.che riprendendo quanto disposto dall’articolo 86 comma 4 del Codice degli Appalti nel quale si indica che non è applicabile il criterio dell’individuazione delle offerte anomale qualora queste siano inferiori a 5.

Inoltre lo stesso articolo al comma 3 da facoltà alle Stazioni Appaltanti la facoltà di valutare la congruità di offerte che appaiano anormalmente basse.

Questa però come stabilisce la suddetta sentenza, è una facoltà della Commissione di gara, la quale solo nel momento in cui un’offerta è sospetta di anomalia, può richiedere tutte le giustificazioni previste dalla legge.

Ma tale sub procedimento di verifica rientra nella discrezionalità riconosciuta dalla vigente normativa alle Stazioni Appaltanti a meno di situazioni di evidente anomalia rilevata dell’offerta stessa.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here