GARE DI APPALTO: le spiegazioni richieste dalla Stazione Appaltante per le offerte anomale.

GARE DI APPALTO: le spiegazioni richieste dalla Stazione Appaltante per le offerte anomale.

Nella giustificazione delle offerte anomale nelle gare di appalto, è fondamentale capire cosa rispondere alla richiesta di spiegazioni della Stazione Appaltante. A tal proposito è bene fare un’attenta analisi di cosa prevede la normativa vigente, ovvero all’articolo 97 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.
In particolare detto articolo prevede al comma 1.” Gli operatori economici forniscono, su richiesta della stazione appaltante, spiegazioni sul prezzo o sui costi proposti nelle offerte se queste appaiono anormalmente basse, sulla base di un giudizio tecnico sulla congruità, serietà, sostenibilità e realizzabilità dell’offerta”.
Lo stesso indica l’oggetto della richiesta delle Stazioni Appaltanti all’atto dell’inizio delle operazioni di verifica delle offerte ritenute anomale. In particolare si specifica che le spiegazioni dell’Operatore Economico – Concorrente sono da darsi “sul prezzo o sui costi proposti nelle offerte”.
Per cui si evidenzia che la verifica riguarda il prezzo offerto ovvero la relativa percentuale di ribasso o anche una parte dei costi proposti, in particolare nei sistemi di gara con l’ausilio dell’offerta prezzi, da cui si evincono già in fase di gara, i prezzi relativi ad alcune categorie di lavoro.
La Stazione Appaltante, ricordiamo, può non solo fare la verifica di offerte risultate anomale, dalle risultanti matematiche indicate dall’articolo 97, ma anche di eventuali offerte, in gare espletate mediante il sistema del prezzo più basso, e per le quali il numero di partecipanti non permette l’applicazione della norma sul calcolo dell’anomalia. Queste ultime se sospette di anomali possono essere oggetto di valutazione dell’offerta.
Diversamente il comma 4 chiarisce che “Le spiegazioni di cui al comma 1 possono, in particolare, riferirsi a:
a) l’economia del processo di fabbricazione dei prodotti, dei servizi prestati o del metodo di costruzione;
b) le soluzioni tecniche prescelte o le condizioni eccezionalmente favorevoli di cui dispone l’offerente per fornire i prodotti, per prestare i servizi o per eseguire i lavori;
c) l’originalità dei lavori, delle forniture o dei servizi proposti dall’offerente”.
Per cui la stessa norma al comma 4 indica quali sono i possibili argomenti oggetto di spiegazioni ammissibili, da fornire da parte del concorrente alla Stazione Appaltante.
In particolare la possibilità che riguarda l’economicità del metodo di costruzione, e questo attiene direttamente ai lavori, e rientrano in tale settore almeno tre casi che possono giustificare l’economicità del processo:
1) La possibilità di avere un know how, dovuto alla realizzazione dello stesso metodo di costruzione per altri lavori o cantieri, per cui la ripetizione delle stesse fasi lavorative e della relativa organizzazione può ottimizzare i costi di costruzione;
2) Avere delle attrezzature o dei mezzi completamente ammortizzati, per cui l’incidenza degli stessi, nell’ambito delle lavorazione si ridurrebbe soltanto ai costi di manutenzione ed ai costi di funzionamento degli stessi (costo operatori, costo del combustibile, delle assicurazioni e di quanto altro)
3) Essere già in possesso di materiale riguardante la categoria di lavori da realizzare, materiale il cui costo risulta già essere ammortizzato su altro lavoro, e giacente nei magazzini del concorrente e non utilizzato.
Per quanto riguarda i settori dei servizi, si parlerà di spiegazioni ammissibili da fornire alla Stazione Appaltante, “dei servizi prestati” mentre per le forniture si parlerà di “processo di fabbricazione dei prodotti”.
Vi è anche la possibilità di giustificare “le soluzioni tecniche prescelte o le condizioni eccezionalmente favorevoli di cui dispone l’offerente”. In questa seconda ipotesi possono rientrare i seguenti casi:
1. La scelta di tecniche costruttive che possano portare allo stesso risultato costruttivo voluto progettualmente ma mediante nuove tecnologie ovvero tecnologie alternative a quelle esistenti.
2. Le condizioni eccezionali di cui gode il concorrente, pensiamo dal punto di vista commerciale e finanziario, basti pensare ai pagamenti che sono realizzati all’atto della consegna delle forniture, che in genere producono maggiori sconti sui materiali o sull’acquisto di mezzi d’opera o attrezzature.

Circa l'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.











Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

Proposte d’Acquisto