sabato, Aprile 20, 2024

GARE DI APPALTO: la pubblicazione dei bandi di gara con il decreto milleproroghe.

Pose d'un pipeline

 

 

 

Vediamo di seguito alcune deroghe fissate dal decreto milleproroghe, ovvero Decreto Legge n. 210 del 30/12/2015.

La pubblicazione dei bandi di gara:

Ricordiamo le nuove procedure di pubblicazione dei bandi e degli avvisi di gara, già fissate dall’art. 26 comma 1 bis del D.L. 66/2013 convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2013, n. 89, che doveva entrare in vigore dall’1.01.2016, ebbene l’art. 7, comma 7, Decreto Legge n. 210 del 30/12/2015 lo ha prorogato all’ 1.1.2017.

Ricordiamo anche in cosa consiste:

  1. Eliminazione della pubblicazione degli avvisi e dei bandi su almeno due dei principali quotidiani a diffusione nazionale e su almeno due a maggiore diffusione locale;
  2. E’ obbligatoria la pubblicazione del bando sul “profilo di committente” della stazione appaltante , e sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, sulla Gazzetta dell’Unione Europea e sul sito informatico del Ministero delle Infrastrutture nonchè sul sito informatico presso l’Osservatorio, in cui sono indicati gli estremi della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
  3. Eliminazione la pubblicazione sui quotidiani, per gli avvisi di gara e dei bandi di gara se sono di importo inferiore alla soglia comunitaria rimane pero la pubblicazione sul “profilo di committente” della stazione appaltante , e sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana sul sito informatico del Ministero delle Infrastrutture e sul sito informatico presso l’Osservatorio.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here