giovedì, Febbraio 22, 2024

GARE D’APPALTO ma qual è la manodopera da estrapolare nei bandi di gara ?

Building site

Ritorniamo a quanto disposto   dall’art. 32, comma 7-bis della legge n.98/2013, per quanto riguarda il costo della manodopera.

Ricordiamo che detto articolo ha introdotto il nuovo comma 3-bis,  modificando l’art. 82 del Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs. 163/2006), introducendo per l’appunto la non ribassabilità della manodopera nelle procedure di affidamento di lavori espletate mediante il prezzo più basso ed inferiore a quello posto a base di gara.

Ma come va estrapolato il costo della manodopera sui bandi di gara ovvero ….comprensivo di spese generali? …..di utile d’Impresa…?

Dai primi riscontri normativi si parla di “costi vivi”, quindi non soggetti a negoziazione, .

Questo, vuol dire che tale costo sarà dato dalla somma della retribuzione oraria dei lavoratori comprensiva di contributi, oneri sociali etc. ma al netto delle spese generali e degli utili d’impresa che rappresentano, in genere, i costi che rendono negoziabili il prezzo per il principio concorrenziale.

Ricordiamo che la normativa vigente ha reso obbligatoria detta prassi qualora la scelta del contraente avviene mediante il sistema del prezzo più basso, ma non necessariamente per il sistema dell’Offerta Economicamente più Vantaggiosa, mentre ne sono totalmente avulsi tutti gli affidamenti diretti.

Leggi anche le sezioni: EDILIZIA, LAVORI PUBBLICI, GARE D’APPALTO, CANTIERE.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here