domenica, Maggio 26, 2024

GARE DI APPALTO: come redigere il DGUE per le gare di appalto.

Baustelle in der Nacht, Aufschwung in der Bauindustrie

Nuova circolare del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti 18 luglio 2016, n. 3, in tema di Linee guida per la compilazione del modello di formulario di Documento di gara unico europeo (DGUE) approvato dal regolamento di esecuzione (UE) 2016/7 della Commissione del 5 gennaio 2016.
L’art. 85 decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, ha previsto recependo l’art. 59 della direttiva 2014/24/UE sugli appalti pubblici (settori ordinari), introducendo il documento di gara unico europeo DGUE.
Per cui le stazioni appaltanti ai sensi dell’art. 85, comma 1del D. Lgs 50/2016, devono utilizzare il modello DGUE presentazione delle domande di partecipazione o delle offerte, a partire dall’entrata in vigore del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
Il regolamento è disponibile alla seguente pagina web: suddette linee guida, sono riportate http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX%3A32016R0007.
Le linee guida illustrano le finalità del DGUE, ovvero di semplificare e ridurre gli oneri amministrativi che gravano sulle amministrazioni aggiudicatrici mediante l’utilizzo di un modello autodichiarativo riportante tutto sul possesso dei requisiti di carattere generale e speciale, e che sostituiscono i singoli moduli predisposti dalle amministrazioni aggiudicatrici.
Il DGUE va utilizzato sia nei settori ordinari e nei settori speciali, ed in tutte le procedure di affidamento di contratti di appalto di lavori, servizi e forniture, va utilizzato anche per le procedure di affidamento dei contratti anche per affidamenti diretti di contratti di importo inferiore a 40.000 € ma per le quali l’utilizzazione del DGUE è rimessa alla discrezionalità della singola stazione appaltante
Il DGUE, compilato dall’operatore economico con le informazioni richieste ed è reso disponibile esclusivamente in forma elettronica all’indirizzo suddetto, esso è disponibile e compilabile sia in formato elettronico, sia in formato cartaceo..solo dopo il 18 aprile 2018, il DGUE è reso disponibile esclusivamente in forma elettronica.
Tra l’altro, gli operatori economici possono riutilizzare il DGUE redatto in una procedura di appalto precedente, ma in tal caso devono confermare che le informazioni ivi contenute siano ancora valide e siano pertinenti rispetto alla procedura nel corso della quale intendono riutilizzare il DGUE.
Il DGUE, opportunamente adattato, può essere utilizzato per presentare le dichiarazioni del subappaltatore ai fini dell’autorizzazione al subappalto.
Il DGUE, un atto sostitutivo che fornisce la prova documentale che sostituzione i certificati rilasciati da Autorità pubbliche in cui si dichiara di non trovarsi in una delle situazioni di esclusione, di soddisfare i pertinenti criteri di selezione
Leggi o scarica le Linee Guida DGUE

 

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here