venerdì, Giugno 21, 2024

EDILIZIA E CATASTO: le novità sostanziali

Cambieranno i criteri di classazione degli immobili, essi saranno censiti secondo i principi di localizzazione dell’immobile, di dimensioni degli immobili e, finalmente, secondo le superfici espresse in metri quadrati (oggi sono censiti per vani catastali) nonchè in base alla qualità dell’immobile.

Questi principi saranno alla base del calcolo delle nuove rendite catastali, e della determinazione del valore del fabbricato.

I valori degli immobili, altresì, saranno coerenti con i valori di mercato, rilevati negli ultimi tre anni.

Per cui, per tutti gli immobili, la determinazione del valore degli stessi, avverrà valutando i valori di mercato della zona in cui è localizzato ed  applicando a tali valori medi,  i metri quadrati dello stesso e le caratteristiche dell’immobile.

Invece per la rendita catastale, sarà preso in considerazione il valore del reddito medio in funzione della localizzazione dell’immobile ed in funzione della qualità dello stesso.

I suddetti criteri,  secondo i principi dell’estimo catastale, sono quelli inseriti nella modifica del Catasto, riportata nella riforma fiscale che sarà adottata dal Governo.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here