martedì, Agosto 3, 2021

EDILIZIA PRATICA: 12 adempimenti prima di redigere il verbale di consegna dei lavori.

Ma quali sono gli adempimenti propedeutici alla consegna dei lavori in edilizia?
Redigiamo un elenco di attività principali con carattere puramente enunciativo ma non esaustivo, che sono propedeutiche all’inizio dei lavori:
1) Invio notifica preliminare all’Asl, all’Ufficio del Lavoro ed alla Prefettura competente (a cura del Responsabile Unico del Procedimento);
2) Richiesta idoneità tecnica all’Impresa Appaltatrice (a cura del Responsabile Unico del Procedimento);
3) Consegna del PSC e comunicazione all’Appaltatore dei nominativi del CSP e del CSE(a cura del Responsabile Unico del Procedimento);
4) Acquisizione autorizzazione in deroga cantieri edili (a cura del Responsabile Unico del Procedimento);
5) Invio modello riguardante l’inizio dei lavori al Comune di competenza in ottemperanza del Titolo Edilizio (a cura del Responsabile Unico del Procedimento);
6) Invio comunicazione riguardante l’inizio dei lavori al Genio Civile in ottemperanza all’autorizzazione sismica (a cura del Direttore dei Lavori);
7) Richiesta di documentazione all’ Appaltatore(a cura del CSE e DL);
8) Convocazione per riunione preliminare (a cura del CSE);
9) Acquisizione Piano Operativo della Sicurezza con funzione di verifica ed approvazione dello stesso validazione (a cura del CSE);
10) Acquisizione di copia conforme delle denunce di inizio lavori ad Enti Assicurativi e Cassa Edile (a cura del CSE);
11) Acquisizione di copia conforme del Durc in corso di validità dall’Impresa Appaltatrice (a cura del CSE del DL e del Rup)
12) Convocazione dall’Impresa Appaltatrice per consegna lavori (a cura del DL con la presenza del CSE).

Leggi anche: EDILIZIA PRATICA: le certificazioni dell’impresa da redigere a fine lavori. o anche I PROFESSIONISTI DELL’EDILIZIA: le certificazioni da acquisire da parte del Direttore dei Lavori.

Articoli correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here