giovedì, Settembre 23, 2021

GESTIONE CANTIERE E SICUREZZA: la determinazione degli oneri della sicurezza.

Nell’ambito dei lavori pubblici e pivati , il datore di lavoro, deve adottare, a seconda della tipologia di lavoro, una serie di apprestamenti al fine di mitigare i rischi dei lavoratori nell’esecuzione dei lavori.
Per questo, sono calcolati, nell’ambito dei lavori, i costi per assicurare la sicurezza del cantiere, oneri non soggetti a ribasso d’asta ovvero a qualsiasi contrattazione economica
Ma come vanno calcolati tali oneri della sicurezza? I costi della sicurezza, vanno calcolati attraverso lasomma dei costi diretti della sicurezza ed i costi indiretti della sicurezza.
I costi diretti, sono quelli calcolati per le assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro, per le assicurazioni private, per le verifiche da parte degli enti preposti al controllo delle macchine e degli impianti, per la sorveglianza sanitaria obbligatoria dei lavoratori, per l’acquisto dei DPI (dispositivi di protezione individuale).
Questi costi sono già calcolati nella stima dei lavori, poiché i singoli prezzi individuati nei prezzari regionali o nei listini ufficiali, già contengono una quota parte delle opere di prevenzione e protezione.
Tali costi diretti, non suscettibili di ribasso d’asta, vanno sommati ai costi della sicurezza contrattuale.
I costi della sicurezza generali, sono quelli che ogni impresa deve sempre sostenere e che sono compresi nelle spese generali. Essi assicurano la prevenzione ai sensi del D.lgs. 81 del 9 aprile 2008 e s.m.i., però essendo compresi nelle spese generali, tali oneri sono ribassabili, e vanno indicati in genere da parte delle imprese nelle procedure di verifica della congruità del ribasso offerto.
Invece, i costi della sicurezza contrattuali, sono quelli specifici del lavoro e che permettono di attuare le misure di sicurezza in funzione della particolare e specifica attività lavorativa, ed essi possono essere ad esempio l’utilizzo di trabattelli, ponteggi, specifici DPI, ma anche la la sorveglianza sanitaria speciale ed aggiuntiva rispetto a quella prevista nei costi generali della sicurezza.
I costi della sicurezza contrattuali, sono individuati nella redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) calcolati mediante un Computo Metrico Estimativo ed il cui importo non è ribassabile.
A tal punto diventa immediato il calcolo degli oneri della sicurezza:
Oneri Sicurezza= I costi diretti della sicurezza + costi della sicurezza generali
Facendo un esempio numerico, se abbiamo dal Computo Metrico Estimativo: Importo lavori Euro 1.000.000 – Importo costi diretti della sicurezza Euro 70.000 – Importo costi della sicurezza generali Euro 120.000 avremo il seguente quadro economico di progetto:
– Importo Lavori (soggetto a ribasso) Euro 1.000.000
– Importo Oneri della Sicurezza (non soggetto a ribasso) Euro 190.000.

Leggi anche:

Articoli correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here