giovedì, Luglio 18, 2024

Gestione Cantieri e Sicurezza – il Piano Sostitutivo della Sicurezza (PSS):i contenuti generali

Il Pss, che ricordiamo essere il Piano della Sicurezza  Sostitutivo, è  da redigere a cura dell’Appaltatore.

Vediamo gli elementi essenziali e generali che dovrebbe contenere un PSS redatto per un cantiere.

Il PSS oltre all ’unicità con i suoi contenuti, in funzione delle scelte progettuali ed organizzzative  deve contenere, altresì, i seguenti elementi generali e funzionali ma fondamentali per la sua redazione:

  • l’identificazione dell’opera: l’indirizzo del cantiere, il contesto nel quale lo stesso si trova, una sommaria descrizione dell’opera riportante le caratteristiche architettoniche, progettuali, strutturali e tecnologiche.
  • l’identificazione dei soggetti che hanno compiti relativi alla sicurezza  con l’indicazione dei nomi, riguardano sia il responsabile dei lavori ma anche tutte le altre figure (datore di lavoro, lavoratori autonomi etc)
  • una relazione: che riporti in modo diretto la valutazione dei rischi, in funzione dell’area di cantiere, delle lavorazioni da eseguirsi ed delle lavorazioni in funzione delle interferenze;
  • la valutazione delle scelte progettuali, delle misure protettive e preventive in funzione dell’area di cantiere, dell’organizzazione delle lavorazioni;
  • l’utilizzo delle misure preventive e protettive per le lavorazioni da eseguirsi nonché dall’utilizzo dei dispositivi in relazione delle interferenze da lavorazioni;
  • l’organizzazione relativa al pronto soccorso antincendio e di evacuazione dei lavoratori e la disponibilità dei numeri telefonici riguardanti le strutture sul territorio, preposte al pronto soccorso ed al soccorso antincendio;
  • le misure di coordinamento: tra le imprese ed i lavoratori autonomi, dell’utilizzo delle parti comuni, dell’utilizzo dei mezzi, delle attrezzature, infrastrutture e dei dispositivi;
  • la cooperazione  e la reciproca informazione tra le Imprese e i datori di lavoro e tra questi e i lavoratori autonomi.
  • la durata delle lavorazioni, suddivisa in fasi lavorative, dettagliata mediante l’utilizzo di un crono programma nonché del calcolo degli uomini giorno per la realizzazione dei lavori.

        (Riproduzione Riservata)

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here