GESTIONE APPALTI: le modifiche al Codice degli Appalti – le varianti in corso d’opera.

GESTIONE APPALTI: le modifiche al Codice degli Appalti – le varianti in corso d’opera.

Reisemangel

 

 

 

 

 

“Variazioni sostanziali e variazioni non sostanziali”, sono queste caratteristiche in cui saranno classificate le varianti progettuali in corso d’opera ed alle quali  si ispirerà un punto riguardante  le modifiche al Codice degli Appalti contenuto  nel Testo approvato in Senato.

Riguarderà, in maniera esclusiva, gli insediamenti produttivi strategici e alle infrastrutture strategiche private di preminente interesse nazionale nelle alle fasi della loro esecuzione dei lavori, ma nulla vieta che il principio suddetto diventi esplicito per la gestione delle varianti in generale.

In sostanza, è previsto che ogni variazione in corso d’opera debba essere motivata e giustificata da situazioni sopravvenute e solo “impreviste ed imprevedibili”.

La stessa, come già oggi, dovrà essere autorizzata dal Responsabile del Procedimento.

E’ altresì ribadita la possibilità della rescissione contrattuale, già oggi in essere, al superate di alcune  soglie di importi percentuali (20% importo contrattuale?), rimane, altresì, in caso di errori di progettazione, la responsabilità diretta del Progettista

 

Circa l'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.












Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

I Video dell’Edilizia

Proposte d’Acquisto