COME FARE PER…. come si calcola la soglia di anomalia dopo il Nuovo Codice degli Appalti?

COME FARE PER…. come si calcola la soglia di anomalia dopo il Nuovo Codice degli Appalti?

Nelle gare di appalto, espletate mediante il  sistema del prezzo più basso con l’esclusione delle offerte anomale, ma anche nelle procedure di gara superiori alla soglia comunitaria e nelle offerte economicamente più vantaggiose,  è fondamentale effettuare il calcolo della soglia di anomalia.
Come fare..? L’articolo 97 del D Lgs 50/2016, come modificato dal Codice Correttivo ( D. Lgs 56/2017) prevede le seguenti metodologie che variano per ogni gara, su scelta della Stazione Appaltante, la quale può anche essere sorteggiata all’atto dell’espletazione della gara. (almeno per le offerte a prezzo più basso con esclusione delle offerte anomale).
Evidenziamo le seguenti operazioni matematiche, da eseguirsi per ogni possibile tipologia di calcolo scelta in funzione della normativa esistente:
a)media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del venti per cento, arrotondato all’unità superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e di quelle di minor ribasso, incrementata dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che superano la predetta media;
b) media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del venti per cento rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e di quelle di minor ribasso arrotondato all’unità superiore, tenuto conto che se la prima cifra dopo la virgola, della somma dei ribassi offerti dai concorrenti ammessi è pari ovvero uguale a zero la media resta invariata; qualora invece la prima cifra dopo la virgola, della somma dei ribassi offerti dai concorrenti ammessi è dispari, la media viene decrementata percentualmente di un valore pari a tale cifra;
c) media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, incrementata del quindici per cento;
d) media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse incrementata del dieci per cento;
e) media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del dieci per cento, arrotondato all’unità superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e di quelle di minor ribasso, incrementata dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che superano la predetta media, moltiplicato per un coefficiente sorteggiato dalla commissione giudicatrice o, in mancanza della commissione, dal RUP, all’atto del suo insediamento tra i seguenti valori: 0,6; 0,7; 0,8; 0,9.
Invece nelle gare espletate mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, l’anomalia è valutata sulle offerte che presentano sia per il prezzo, sia la somma dei punteggi relativi agli altri elementi di valutazione, superiori ai quattro quinti ,dei corrispondenti punti massimi previsti dal bando di gara.

Circa l'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.













Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

Proposte d’Acquisto