domenica, Maggio 26, 2024

FOCUS BANDI DI GARA: le categorie sono: la OG7 (prevalente) e la OS21.

Fotolia_41226359_XS

FOCUS GARE D’APPALTO
PROVINCIA DI PISA – SERVIZIO DI DIFESA DEL SUOLO
Importo complessivo Euro 11.719.731,17
Dettaglio dell’ Importo € 11.719.731,17 di cui € 129.119,98 per costi generali della sicurezza compresi nei lavori, € 657.628,90 per costi della manodopera, € 270.046,00 per costi della sicurezza aggiuntivi
Categorie prevalente OG 7
Altre categorie dell’appalto OS21
Pagamenti in acconto: al raggiungimento di un importo lavori eseguiti non inferiore a euro 500.000,00
Finanziamento dell’opera Intervento finanziato con fondi Regione Toscana e altri Enti
Penali La penale pecuniaria è stabilita nella misura di € 1.500,00 (euro millecinquecento) per ogni giorno di ritardo.
Modalità di espletamento procedura aperta ai sensi dell’art. 55 del D. Lgs. n. 163/2006, da aggiudicarsi con il criterio dell’offerta economicamente piu’ vantaggiosa ai sensi dell’art. 83 del D. Lgs. n. 163/2006.
Oggetto dell’appalto Esecuzione di tutti i lavori e forniture necessari per la realizzazione dell’intervento di “Adeguamento idraulico del Canale Scomlatore d’Arno – Lotto 1 – Opere a mare”.
Provincia Pisa
Ente PROVINCIA DI PISA – SERVIZIO DI DIFESA DEL SUOLO
Luogo dell’Appalto Comuni di Pisa e Livorno
Sito Internet www.provincia.pisa.it
Termine di presentazione offerte Termine per il ricevimento delle offerte: entro e non oltre le ore del giorno 3/2/2015
Durata appalto 480 giorni
Descrizione dei lavori Lavori di costruzione di due moli foranei, aggettanti verso mare per circa550 ml, che costituiranno la “foce armata” del Canale Scolmatore necessaria a prevenire i fenomeni di insabbiamento dello sbocco a mare che in passato ne hanno limitato l’efficienza idraulica. Queste strutture saranno realizzate, prevalentemente da terra, con materiale inerte lapideo di cava, . E’ inoltre previsto il dragaggio della barra sabbiosa interna ai costruendi moli sia per la sua porzione che si stende dalla linea di riva verso mare che per parte di raccordo verso monte, sino al ponte della S.P. “litoranea”. L’area d’intervento è ubicata in corrispondenza dello sbocco a mare del Canale Scomaltore. d’Arno che costituisce il naturale confine tra i Comuni di Pisa e Livorno.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here