giovedì, Febbraio 22, 2024

EDILIZIA PRIVATA NOVITA’:il silenzio assenso e la responsabilità dei professionisti

Il silenzio assenso per il rilascio dei permessi a costruire e la possibilità di iniziare subito i lavori di piccola entità sono le principali novità apportate dalla leggi in materia di edilizia.

In particolare la reiscrizione dell’articolo 20 della legge 380/2001 attraverso la legge106/2011, ha comportato un sostanziale aumento della responsabilità dei progettisti.

Tali novità, in particolare, comportano che i professionisti che redigono la progettazione degli interventi da effettuare, diventano i principali artefici della verifica della procedura tecnico-amministrativa legata al rilascio del permesso a costruire.

Infatti sono i professionisti ingegneri, architetti, e geometri che devono procedere ad una serie di verifiche di carattere urbanistico ma anche legate all’attività edilizia, al fine di verificare la fattibilità degli interventi per poi procedere alla redazione dei progetti da presentare all’ente locale.

Sono questi professionisti che dovranno dichiarare asseverando la conformità dei progetti agli strumenti urbanistici, e dichiarare la completa conformità alle normative vigenti in materia di igiene, di sicurezza, di antisismica , di efficienza energetica e di antincendio.

Tali dichiarazioni saranno a corredo di tutti gli altri elaborati di progetto, e peseranno direttamente sui suddetti professionisti che potrebbero dover rispondere di eventuali errori di valutazione.

Anche nella Scia che permette l’inizio immediato di lavorazioni eseguibili con la Dia (Dichiarazione Inizio Attività), è il professionista che si assume tutte le responsabilità della coerenza dell’intervento edilizio, lasciando agli enti locali un controllo successivo vista la tempistica dell’inizio lavori..

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here