EDILIZIA: i Certificati di Esecuzione dei Lavori quali sono le categorie da attestare?

EDILIZIA: i Certificati di Esecuzione dei Lavori quali sono le categorie da attestare?

Nei certificati di esecuzione dei lavori vanno indicate le categorie di qualificazione previste negli atti di gara o nell’avviso o nella lettera di invito.
Secondo il comma 5-bis dell’art. 86 del codice degli appalti D. Lgs. 50/2016, la certificazione delle categorie di lavoro eseguite attestate dal Responsabile Unico del Procedimento devono essere riportate tenendo conto che alle categorie richieste nel bando di gara o nell’avviso o nella lettera di invito.
Per cui, se il Responsabile Unico del Procedimento certifica categorie di qualificazione diverse da quelle previste nel bando di gara o nell’avviso o nella lettera di invito, sono applicabili le penalità e sanzioni previste dal comma 13 dall’articolo 213 del codice degli appalti D. Lgs. 50/2016 per di comunicazioni non veritiere.

Leggi anche: IMPRESE APPALTATRICI: il mancato rilascio dei Certificati di Esecuzione Lavori…. o anche TI DIAMO UNA MANO PER.: redigere i Certificati di Esecuzione Lavori

Circa l'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre informato. Iscrivendoti, dichiarerai di aver letto e accettato l'Informativa sulla Privacy.












Edilbuild su Facebook

Edilbuild su Twitter

I Video dell’Edilizia

Proposte d’Acquisto